Regole Tecniche

» Regole tecniche
Una descrizione più tecnica e approfondita delle operazioni che vengono svolte all’interno della Posta Elettronica Certificata e finalizzate ad aumentarne la tracciabilità, l’affidabilità e la sicurezza del sistema, è contenuta nella normativa tecnica di riferimento (Decreto Ministeriale 2 novembre 2005, “Regole tecniche per la formazione, la trasmissione e la validazione, anche temporale, della Posta Elettronica Certificata” e allegato). In modo sommario è comunque possibile individuare alcuni comportamenti specifici della PEC, indicati di seguito. Alla trasmissione di un messaggio PEC partecipano diverse entità:

  • Il mittente, che vuole inviare un messaggio PEC;
  • Il destinatario, al quale il mittente vuole recapitare il messaggio PEC;
  • Il gestore del mittente, che mantiene un rapporto contrattuale con il mittente per quanto riguarda i servizi PEC;
  • Il gestore del destinatario, che mantiene un rapporto contrattuale con il destinatario per quanto riguarda i servizi PEC;
  • La rete internet (più in generale la rete di comunicazione);
  • Il messaggio PEC.

Si ponga quindi il caso di un invio di messaggio PEC corretto da parte del mittente, il corretto funzionamento dei gestori mittente e destinatario e la corretta consegna del messaggio PEC nella casella del destinatario. In questo caso il processo che guida la trasmissione di un messaggio PEC segue i seguenti passi:

  • Il mittente predispone il messaggio PEC e lo sottopone al gestore mittente. Il gestore mittente riconoscerà il mittente solo dopo la sua autenticazione, ad esempio attraverso l’inserimento di user name e password;
  • Il gestore mittente verifica la correttezza formale del messaggio PEC e, in caso positivo, restituisce al mittente la ricevuta di accettazione come riconoscimento dell’avvenuto invio del messaggio;
  • Il gestore mittente invia il messaggio al gestore destinatario inserendolo in una busta di trasporto firmata per permettere al gestore destinatario di verificarne l’inalterabilità durante il trasporto;
  • Il gestore destinatario, una volta ricevuto il messaggio PEC, consegnerà al gestore mittente una ricevuta di presa in carico che attesta il passaggio di consegne tra i due gestori. Il gestore destinatario verifica in fase di ricezione la correttezza del messaggio e si accerta che non siano presenti virus informatici;
  • Nel caso il messaggio superi i suddetti controlli, viene consegnato alla casella di posta del destinatario che può quindi leggerne il contenuto.

E’ importante sottolineare che la Posta Elettronica Certificata offre la garanzia della consegna del messaggio e non della sua lettura da parte del destinatario. In altre parole nulla è detto sul fatto che il destinatario abbia letto o meno il messaggio PEC, ma si hanno garanzie sull’avvenuto recapito.

Riassumendo quindi nel circuito PEC vengono rilasciate tre ricevute ai fini della certificazione del messaggio di Posta Elettronica Certificata:

  • Di accettazione, che attesta l’avvenuto invio della mail dal gestore di Posta Elettronica Certificata del mittente;
  • Di presa in carico, che attesta il passaggio di responsabilità tra due distinti gestori di posta certificata, mittente e destinatario. Questa ricevuta viene scambiata tra i due gestori e non viene percepita dagli utilizzatori del servizio;
  • Di avvenuta consegna, che attesta che il messaggio è giunto a buon fine e che il destinatario ne ha piena disponibilità nella sua casella (anche se non ha ancora visto il messaggio).

In caso di situazione negativa esistono inoltre tre tipi di avvisi rilasciati dal sistema PEC:

  • Di non accettazione (per virus o utilizzo di un mittente falso o utilizzo di destinatari in copia nascosta, vietati dalla PEC, o altri problemi);
  • Di mancata consegna, che sarà inviata al mittente entro 24 ore;
  • Di rilevazione di virus informatici.

Si aggiunge che i messaggi in ingresso al sistema PEC possono essere “imbustati” dal gestore in due differenti tipologie di buste:

  • Di trasporto, se il messaggio proviene da una casella di PEC e supera tutti i controlli di esistenza, provenienza e validità della firma;
  • Di anomalia, se il messaggio proviene da una casella email non-PEC oppure è malformato.

Si aggiunge che i gestori e i domini da loro gestiti, in virtù del quadro normativo di riferimento di seguito descritto, sono tutti censiti all’interno di una apposita struttura. Pertanto viene istituito un sistema di fiducia fondamentale per offrire all’utente tutte le garanzie di sicurezza caratteristiche di questo servizio.

 

 

 


 

 

 

  Contatta MACROTEL utilizzando il modulo appropriato tra quelli sottoelencati:
  • Se sei gia' cliente accedi all'area riservata per qualsiasi tipo di richiesta (supporto, faq, informazioni...) CLICCA QUI
  • Se vuoi diventare Cliente diretto o Reseller MACROTEL CLICCA QUI per Registrarti
  • Per maggiori informazioni sui servizi, si prega di consultare le pagine "Supporto e FAQ" presenti nelle voci di menu' della categoria di riferimento
  • Se vuoi richiedere informazioni su come diventare Partner MACROTEL CLICCA QUI e compila il FORM
  • Per richiedere informazioni di carattere generico CLICCA QUI e compila il FORM

I commenti sono chiusi.